SEGUI IL DISAGIO SU:

informativa cookie e privacy

home > prevale l'attuale >

Al cuor non si comanda

cuor-comanda

In generale e per sommi capi…

Al cuor non si comanda. Si vota a suffragio universale qualcuno che lo rappresenti e poi lo trascuri: è la democrazia sentimentale.

Al cuor non si comanda. A turno lo si subaffitta equamente alla cittadinanza: è il socialismo sentimentale.

Al cuor non si comanda. Lo si espropria e si predispone un piano quinquennale di relazioni amorose: è il comunismo sentimentale.

Al cuor non si comanda. Lo si malmena virilmente e lo si manda al confino: è il fascismo sentimentale.

Al cuor non si comanda. Lo si stermina perché impuro: è il nazismo sentimentale.

Al cuor non si comanda. Lo si mette sul mercato per il/la miglior offerente: è il capitalismo sentimentale.

Al cuor non si comanda. Lo si quota in borsa e si fa insider-trading con le sue azioni: é il neoliberismo sentimentale.

Al cuor non si comanda. Si studiano forme alternative di relazioni amorose che abbiano un impatto meno traumatico sull’ambiente: è l’ecologismo sentimentale.

Al cuor non si comanda. E’ lui che comanda con violenza e senza diritto di replica: è la dittatura sentimentale.

Al cuor non si comanda. Qualcun altro ha il diritto di confisca e di ius primae noctis: é il feudalesimo sentimentale.

Al cuor non si comanda. Si ubbidisce e si urla “viva, viva”: è la monarchia sentimentale.

Al cuor non si comanda. Né si ubbidisce: è l’anarchia sentimentale.

In Italia…

Al cuor non si comanda. Lo si appaga con una carrettata di escort retribuite dai cittadini: è il berlusconismo sentimentale.

Al cuor non si comanda. Con loden e sobrietà ci si occupa di esserne il curatore fallimentare: è il montismo sentimentale.

Al cuor non si comanda. Larghe intese per riformarne la costituzione amorosa, senza risultati se non l’essere pugnalati alle spalle: è il lettismo sentimentale.

Al cuor non si comanda. Lo si rottama in quanto vetusto gufo rosicone e si procede a tutta birra in una relazione amorosa con un anziano frequentatore di escort: è il renzismo sentimentale.

“Chi comanda non solo non si ferma davanti a ciò che noi definiamo assurdità, ma se ne serve per intorpidire le coscienze e annullare la ragione”. (José Saramago)

meditato da Mr SeeRed
09-07-2014

Vuoi lasciare un commento? Scrivilo sul "Muro del Disagio"

CERCA NEL DISAGIO: