SEGUI IL DISAGIO SU:

informativa cookie e privacy

home > prevale l'attuale >

La ragione é dei fessi

nisciunfess

Non si fa mai abbindolare. Sono gli altri che abboccano.
Non è mai preso in castagna. Sono gli altri che si fanno beccare con le mani nella marmellata.
Non è mai colto da un dubbio. Sono gli altri che sono privi di certezze.
Non si è mai fermato a causa di uno scrupolo. Sono gli altri che sono immobilizzati dai loro principi.
Non si è mai messo in coda. Sono gli altri che prendono il numerino.
Non è mai stato sfiorato dalla verità. Sono gli altri che schivano le menzogne.
Non ha mai dovuto lavorare. Sono gli altri che hanno bisogno di un mestiere.

Gli altri cercano di seguire le regole. Lui non ne è mai stato intaccato.
Gli altri si fanno delle domande. Lui mai: ha solo risposte.
Gli altri faticano per sopravvivere. Lui vive per non faticare.
Gli altri sperano in un colpo di fortuna. Lui mai: la compra la fortuna.
Gli altri pagano le tasse. Lui è ideologo dello sciopero fiscale.
Gli altri si assumono le proprie responsabilità. Lui è innocente per assioma.
Gli altri magari hanno ragione. Lui di più.

Di chi si sta parlando? No, non è Berluffoni.

O almeno non solo.

E’ il protagonista indiscusso delle ultime decadi di questa parte di mondo: il furbo.
Ovvero colui che il dizionario di lingua italiana definisce sapientemente così: accorto nel fare il proprio tornaconto.
Individualista, smargiasso, presuntuoso, spavaldo, cafone, arrogante, borioso, prepotente, spudorato, tracotante. Sono alcuni degli attributi che lo accompagnano e lo qualificano.

Chi non lo è fa parte di quella grande famiglia conosciuta ai più con questo nome: i fessi.

Detto tutto questo, provate a rispondere con coscienza a questa domanda: è più fesso il fesso, o il furbo che crede che i fessi siano tutti gli altri?

meditato da Mr PinkElephants
01-10-2013

Vuoi lasciare un commento? Scrivilo sul "Muro del Disagio"

CERCA NEL DISAGIO: