SEGUI IL DISAGIO SU:

informativa cookie e privacy

home > prevale l'attuale >

Più o meno

Non c’è niente da fare.

Nonostante a suo tempo ci applicammo con vigoroso impegno (e alterni risultati) nello studio delle tabelline, oggi siamo obbligati a vivere in una società costruita sull’aritmetica elementare, fatta di somma e sottrazione, più e meno.

La disoccupazione aumenta.
L’attività produttiva diminuisce.

Lo spread aumenta.
L’affidabilità economica diminuisce.

Il debito pubblico aumenta.
Il risparmio privato diminuisce.

Le tasse aumentano.
Il potere d’acquisto diminuisce.

Le speculazioni aumentano.
I regolamenti finanziari diminuiscono.

I sacrifici richiesti ai cittadini (e spacciati per riforme) aumentano.
I tagli ai costi della politica (richiesti dai cittadini) diminuiscono.

Il risentimento della popolazione aumenta.
La serenità sociale diminuisce.

Pare proprio che il mondo in cui viviamo stia girando alla rovescia.
Sarebbe quindi opportuno fermarlo, scendere per qualche momento e poi farlo ripartire con la giusta rotazione.

Cioè quella opposta a quella attuale, più o meno.

meditato da Mr PinkElephants
16-07-2012

Vuoi lasciare un commento? Scrivilo sul "Muro del Disagio"

CERCA NEL DISAGIO: