SEGUI IL DISAGIO SU:

informativa cookie e privacy

home > prevale l'attuale >

Pre-pensionamento pontificio

E così il supremo pastore tedesco ha abdicato.

Già, perché al di là del tormento interiore dell’uomo, si tratta proprio di questo: la rinuncia allo status di monarca assoluto della Città del Vaticano. Ovvero l’abbandono del potere politico, a vantaggio di un ritiro spirituale e di preghiera.

Anche il papa schifato dalla politica? Anche lui soggiogato dall’invasiva ondata elettorale di antipolitica?

Chi può saperlo?

Naturalmente nessuno, tranne l’interessato, ma il fatto inedito, almeno nell’epoca della modernità, è che il papa si è auto-pre-pensionato.

In effetti una bella comodità in tempi in cui qualcuno (e sono ancora tanti) viene obbligato a continuare a lavorare oltre la propria volontà e in più sormontato da un’etichetta che neanche un azzeccagarbugli sotto lsd avrebbe concepito: esodato.

Comunque la figura dell’ex-pontefice pensionato odora, insieme al canonico incenso, sicuramente di novità.

E’ solo che, mancando dei nipotini (per quel che si sa..), ci si interroga amareggiati sul futuro di questo anziano prelato che, dato il suo carisma di fine teologo, poco si adatta all’immagine dell’attempato e docile pensionato al parco, che dà da mangiare ai piccioni.

Viene il sospetto che quindi, in alternativa, potrebbe scrivere un saggio filosofeggiante di memorie sulla sua esperienza vaticana, dal titolo “Gnoseologia di documenti in fuga”.

Magari invece, cogliendo con acutezza l’intreccio potenzialmente cinematografico degli intrighi di palazzo in cui fu monarca, ne farà una sceneggiatura da spy-story strabiliante: “Una spia in camera mia”.

Oppure ci lascerà in dono, su ventiquattro tomi ingialliti, un’enciclopedia della filosofia cristiana che parta dal paganesimo pre-socratico, fino alla secolarizzata contemporaneità. Naturalmente tutta in latino.

O forse ancora ci svelerà, in un garantito best-seller, il quarto, quinto e sesto segreto di Fatima. Per i successivi si pensa già ad un secondo volume.

O invece lancerà una linea di moda cardinalizia, che ricalchi il suo gusto smodato per lo scarpino rosso. Il logo del nuovo atelier sarà expontifex.

 

Qualunque sia il suo futuro prossimo gli auguriamo vivamente, dopo essere assurto alla carica di potere più alta dell’umanità, di non finire esattamente come il suo sosia: il senatore Palpatine, detto Darth Sidious.

meditato da Mr PinkElephants
15-02-2013

Vuoi lasciare un commento? Scrivilo sul "Muro del Disagio"

CERCA NEL DISAGIO: