SEGUI IL DISAGIO SU:

informativa cookie e privacy

home > prevale l'attuale >

Riforma costiturenziana

costiturenziana

Indiscrezioni sul nuovo testo di riforma costituzionale fortissimamente voluto dal governo Renzi, nonché dai suoi renzianissimi fans.

Che tali sono in quanto essere renziani pare proprio sia una questione di geometrica struttura, di intima natura, di esatta conformazione.

Diciamo che è di costituzione.

Art. 1

L’Italia è una Repubblica del partito democratico, fondata da Renzi.
La sovranità appartiene al governo, che la esercita nelle forme che più gli aggradano

Art. 2

La Repubblica riconosce e garantisce il diritto inviolabile dell’uomo politico, sia come singolo sia come partito, di essere d’accordo con Renzi e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale verso il governo.

Art. 3

Tutti i cittadini hanno ciascuno la propria dignità sociale e sono eguali davanti a Renzi, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. Purché si sia d’accordo con Renzi.
È compito della Repubblica aumentare gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo dell’attività del parlamento e l’effettiva partecipazione di tutti i sudditi i cittadini all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Art. 4

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro precario e ad un licenziamento con o senza giusta causa. Promuove in tal senso tutte le condizioni che rendano effettiva questa flessibilità.

Art. 5

La Repubblica, una e indivisibile come il governo, riconosce e promuove le autonomie locali purché stiano sempre dalla parte di Renzi; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo verso i più servili ammiratori del governo; adegua i principi ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dell’autonomia e del decentramento che Renzi deciderà.

Art. 6

La Repubblica tutela con apposite norme l’utilizzo di espressioni linguistiche anglofone, ad esempio “cool”.

Art.7

Lo Stato e la Chiesa cattolica sono amici.
I loro rapporti sono regolati da Renzi

Art. 8

Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti a Renzi.
Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l’ordinamento giuridico deciso da Renzi.

Art. 9

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura verybella e le startappe di ricerca scientifica e tecnica.

Art. 10

L’ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute da Renzi.
La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali decisi da Renzi.

Art. 11

L’Italia ripudia la guerra parlamentare al governo come strumento di offesa a Renzi e al governo stesso; consente, in condizioni di necessità, alle limitazioni di libertà dei cittadini necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia nel paese, cioè il governo di Renzi; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

Art. 12

La bandiera della Repubblica è il tricolore del partito democratico di Renzi: verde, bianco e rosso, con l’acronimo PD e la faccia sorridente del presidente del consiglio (cioè Renzi).

meditato da Mr SeeRed
10-03-2015

Vuoi lasciare un commento? Scrivilo sul "Muro del Disagio"

CERCA NEL DISAGIO: