SEGUI IL DISAGIO SU:

informativa cookie e privacy

home > sonata desolata >

Bulimia Musicale

IMG_1524

Partendo dal presupposto che il vino è una colonna sonora, allora consideriamo la musica un alimento.
Fin da ragazzino ho cominciato ad assumerne in quantità, prima con qualche fissa di genere e poi andando avanti ingurgitando sonoramente qualsiasi cosa stuzzicasse il mio udito.
Accantonando la questione Beatles che credo di avere nel Dna, non c’è stato un momento della mia vita in cui ho scoperto i Beatles, li ho sempre avuti.
Poi è arrivata la fissa del rock (che non mi ha mai abbandonato) e poi sono stato toccato dal reggae.
In mezzo a questi due generi (lo so è brutto catalogare in generi) l’ascolto bulimico di tutto quello che mi prendesse la pancia.
Potevo e posso tutt’ora ascoltare gli Helloween passando per Mozart, deviando su Bill Evans o Chat Baker. Randomizzare schizzofrenicamente fra Paolo Conte, King Crimson e Vinicio Capossela. Rifiatare e ricominciare con i Metallica e Jamiroquai, David Sylvian o Sakamoto. Ascoltare le chitarre di Steve Vai o di Pat Metheny o stripparmi con l’eletronica dei Kraftwerk fino a quella dei Depeche Mode. Intanto assorbi musica e poi come tutti leghi canzoni alla sfaccettature della tua vita, mi pare ovvio.
Il pacco è quando hai una pessima gestione dei ricordi, quando alcune canzoni rilasciano ricordi e non le vorresti più ascoltare, ti danno il rigetto.
Fortunatamente arriva anche il momento in cui puoi rimposserti di quelle canzoni, quando l’indigestione da ricordo è scomparsa. Allora posso riprendermele, perchè sono sempre state mie, le ho portate io (come il pallone) ed ora è giusto riprenderne possesso.
Questa è una piccola lista di canzoni ritrovate e digerite in ordine sparso

Cousteau I Nothing So Bad (Ricordo ragazza omissis M.)

Guano Apes Pretty In Scarlet (Ricordo ragazza omissis M.)

Macaco Somos Luz (Ricordo ragazza omissis B.)

Radiodervish L’esigenza (Ricordo ragazza omissis S.)

D.Sylvian Darkest Dreaming(Ricordo ragazza omissis M.)

E con quest’ultima vince a mani basse la classifica delle canzoni digerite: il ricordo della ragazza Omissis M.

Su tutte torna a casa questa: W. A. Mozart Zaide; Aria, Ruhe Sanft

meditato da Mr Purple
12-11-2013

Vuoi lasciare un commento? Scrivilo sul "Muro del Disagio"

CERCA NEL DISAGIO: