SEGUI IL DISAGIO SU:

informativa cookie e privacy

home > sonata desolata >

Teste a elica

testelica

Ogni tanto nella baraonda sonora contemporanea arriva improvviso, quasi sempre dal passato, quel particolare sound che riesce ancora ad allargarti un sorriso e a farti dondolare la testa.

Sarà capitato anche voi, no?

Questa volta, nel mio caso, si è trattato del duo inglese protagonista di nicchia della scena Big Beat di fine anni ’90: i Propellerheads.
O, per gli amici, Teste a elica.

Il titolo del loro unico album, datato 1998, è un’autentica macedonia di parole, il cui sapore ibrido sembra già una dichiarazione d’intenti: Decksandrumsandrockandroll.
Il singolo più di successo del disco è probabilmente History Repeating, impreziosito dall’interpretazione canora di Shirley Bassey, intramontabile voce di alcuni storici brani delle colonne sonore dei film di James Bond.

Personalmente però, rimanendo in puro ambito spy, trovo eccezionale il loro remix di On Her Majesty’s Secret Service: incalzante, potente e magnetico dall’inizio fino alla fine.
Ma in generale tutto il disco è di altissimo livello.

Comunque non è il caso di farvi perdere altro tempo ammorbandovi con altre informazioni dettagliate che potete tranquillamente reperire su wikipedia e simili.

Vi sfido però a fare questo: ascoltatevi quest’altro loro strepitoso pezzo non incluso in quell’album e che, complice l’ottimo video, per l’occasione ho personalmente ribattezzato con il titolo di “Breackfast at Menphis”.

E ditemi se riuscite a rimanere fermi e a non farvi spuntare sulle labbra un sorriso beffardo.

meditato da Mr SeeRed
08-07-2013

Vuoi lasciare un commento? Scrivilo sul "Muro del Disagio"

CERCA NEL DISAGIO: