SEGUI IL DISAGIO SU:

informativa cookie e privacy

home > pellicola sulla graticola >

Carissimo me

Questo dovrebbe essere il primo post che si occupa di cinema, ma non vuol dire necessariamente fare una recensione vera e propria di un film, magari questa prima volta mi limiterò solo a segnalare una pellicola che forse è il prestesto per parlare di qualcos’altro.

Il film che mi sento di sponsorizzare è CARISSIMA ME del 2011, titolo originale L’AGE DE RAISON, sempre dei fenomeni a tradurre eh!

Per farla breve Margaret (quel bel donnino di Sophie Marceu) al compimento del suo quarantesimo compleanno comincia a ricevere delle lettere che si era spedita quando aveva 7 anni. A questo punto si trova a dover fare i conti con i ricordi e l’innocenza di quella bambina che le chiede cosa sia diventata.

Questo inevitabilmente la mette in crisi e forse anche voi se provate a pensarci con un briciolo di fantasia comincereste a non sentirvi tanto bene.

La pellicola è soprattuto consigliata ai fans del FAVOLOSO MONDO DI AMELIE, anche se non ne ha la stessa genialità.

Beh, io non ho aspettato i quarant’anni, e sinceramente è un po’ che mi sono portato avanti con le paturnie.

Ora, semplicemente al bambino che mi chiede cosa sono diventato,cosa posso dirgli?
Gli direi che sono uno splendido precario più incline alla disoccupazione però, che vivo in una casa che sembra mia ma non è mia, è della banca. Ah, l’arte l’ho messa da parte come dice il famoso proverbio e la principessa azzurra temo sia stata trattenuta alla dogana o forse è stata barattata all’ufficio desideri con un desiderio di prezzo inferiore.

In fondo tutto questo è stato scritto solo perché un giorno, passando davanti a una bacheca, trovai un foglio meraviglioso con scritto :

Le Leggi Di Proprietà Dei Bambini

  1. Se mi piace è mio;
  2. Se riesco a portarlo via è mio;
  3. Se l’avevo fino a poco fa è mio;
  4. Se è mio non deve MAI in alcun modo sembrare tuo;
  5. Se sembra mio è mio;
  6. Se è tuo ed io te lo rubo è mio;
  7. Se secondo me è mio, è mio;
  8. Se è rotto è tuo

Se da piccolo fossi stato a conoscenza di queste leggi, il galeone dei playmobil sarebbe ancora mio.

Comunque è sempre meglio tenersi un po’ di innocenza anche in caso di rivoluzione.

meditato da Mr EverGreen
01-06-2012

Vuoi lasciare un commento? Scrivilo sul "Muro del Disagio"

CERCA NEL DISAGIO: