SEGUI IL DISAGIO SU:

informativa cookie e privacy

home > importanza della pietanza >

La colazione del sabato (Declaration of Dependence)

IMG_0339

Ti ho cercato per questa colazione, ma non ti cerco più.
Ho provato a cercarti ma non ti trovo, non ci riesco.

Ho capito troppo tardi che dovevi esistere per cercarti, non bastava dire che mi manchi per trovarti, ma a me nessuno me l’aveva detto che bisognava trovare una persona per farsela mancare, a me manchi da sempre senza nemmeno sapere chi sei.
Allora questa non vale solo perché non so chi sei?
Dimenticavo che questo è il posto dove bisogna avere e mai immaginare, dove se immagini qualcosa che vorresti avere e non hai, beh, allora non la otterrai mai, non c’è tempo per fantasticare.
Certo, potrei prendermi il paliativo del succedaneo; fare colazione con una te qualsiasi.
Ho capito che anche questa colazione mi tocca immaginarla e con tutta probabilità anche la prossima. E adesso cosa faccio?

Non ti cerco più?
Guarda che se esistessi mi mancheresti, ma ancora un’altra volta ho scordato che non ci sei.
Però scusa, a me manchi e adesso che ho preparato questa torta chi me lo toglie dalla testa.

Ho provato anche in queste righe a cercarti ma non ce l’ho fatta, allora vuol dire che proprio non esisti.
Rimaniamo che mal che vada esisto io, farò sempre in tempo a rifare questa torta.
Nel dubbio ti darei solo le dosi, per la preparazione mi devi cercare.

Uova 4
Farina 100 Gr
Burro 90 Gr
Zucchero 100 Gr
Cioccolato (quanto ne vuoi tu)
Lievito per dolci (magari non quello che ha il nome simile al corriere espresso)

Kings of Convenience Boat Behind

meditato da Mr EverGreen
15-03-2013

Vuoi lasciare un commento? Scrivilo sul "Muro del Disagio"

CERCA NEL DISAGIO: